V)Or Wedding Editorial Backstage

Il mio blog è stato fermo per un pò e me ne dispiaccio. Ho avuto tempo di pensare a cosa fare, cosa scrivere, come organizzare le idee per renderlo più personale, un passo alla volta.
Ho quindi deciso che i nuovi articoli saranno più un insieme di parole e pensieri che rappresentino quelle che sono le sensazioni vissute durante gli eventi che andrò a raccontare. Sensazioni che, tra l’altro, mi lasciano sempre qualcosa di forte e un insegnamento che soltanto dopo riesco a vedere. Meglio tardi che mai, insomma.

A proposito di sensazioni forti, devo dire che ciascun V)Or Editorial  porta ogni volta con sé una carica d’energia indescrivibile e, quello di domenica 26 Novembre, non è stato da meno.
Mettere insieme le idee, creare il moodboard e preparare il set (in alluminio, ne avevamo 15o metri!) ha richiesto molte energie ma il risultato è stato uno strabiliante tripudio di glitter, polvere e colori.

Raccontare una storia e trasmettere la stessa energia del set nei propri scatti poi, è sempre una delle sfide più difficili. Bisogna sentire e incanalare quell’ energia, farla propria.
La playlist risuona nello studio, le modelle sono quasi pronte. Qualcuna si scatta un selfie, qualcun’altra ride.  E’ ora di accendere il computer, collegare la reflex e fare i primi scatti di prova per le luci e per il set. Una, due, tre prove ed eccola lì l’energia che cercavi. Tutto diventa più semplice, le luci iniziano a lampeggiare e il monitor mostra in tempo reale il risultato.

“Ce l’abbiamo!” Senti urlare ad un certo punto. Cambio di modella, ultimi ritocchi al trucco e al parrucco e si ricomincia. Il ritmo è frenetico, bisogna guardare ad ogni particolare, ogni scatto deve legarsi al prossimo, a quello dopo e così ancora.

“Ce l’abbiamo!” Senti di nuovo urlare. Una, due, cinque, dieci volte. Tutti applaudono per la buona riuscita di un altro V)Or Editorial.

La giornata è finalmente finita: c’è chi sistema le proprie cose e saluta soddisfatto, pronto per un’altra sveglia all’alba, così come c’è  chi rimane a pulire i glitter sparsi per lo studio, in attesa di una meritata pizza.

Io ho preferito aspettare la pizza.

Grazie a
Valeria Orlando, Beauty Director con i prodotti della sua linea di make-up V)Or Makeup;
Myra Postolache, che si è occupata della produzione con la sua agenzia The Secret Code Of Fashion;
Paolo Mazzia come fotografo backstage e per l’aiuto sul set;
Mirko, perché senza di lui non sarebbe lo stesso!
Davide, come backstage video;
Sabrina, ormai immancabile.

Lo staff era inoltre composto da:
Alessia Sbaraglia
Francesca Ferrarini
Ferdinando Borrelli
Jessica Pezzella
Rebecca Brigada
Gaia Bartolucci

www.valeriaorlando.com
www.vormakeup.com
www.thesecretcodeoffashion.com
www.gabrieledimartino.com